boot Düsseldorf, fiera leader a livello mondiale

This article is available in the following languages:

20.07.2016

- Novità: THE WAVE, la prima onda statica Deep Water
- Viaggio nel mondo dei superyacht
- Novità: INTERIOR mette in mostra l’arredamento per il segmento di lusso
- Lo sport velico nei padiglioni 14 a 17 con oltre 360 espositori
- 670.000 persone fanno immersioni ogni anno
- Play Now! La nuova campagna pubblicitaria della boot
- Circa 1.800 espositori provenienti da 60 Paesi in 17 padiglioni

Il polo fieristico di Düsseldorf ospita un quarto delle fiere più grandi al mondo. Una delle fiere leader a livello mondiale è la boot! Essa rappresenta il mercato internazionale e con il suo segmento di prodotti dedicato a barche, yacht e sport acquatici incarna esattamente il motto “Vivi gli sport acquatici a 360°”.

THE WAVE – la prima onda statica Deep Water
THE WAVE, l’onda statica larga nove metri generata all’interno del nuovo Surfers Village nel padiglione 2, invita a fare surf. “Il divertimento è assicurato sia per i professionisti che per i bambini e i principianti. Chi desidera testare l’onda al boot potrà assicurarsi preventivamente un surf-slot su www.boot.de. Fare surf è gratuito, basta avere un biglietto per la boot 2017”, spiega Petros Michelidakis, direttore della boot. Il Surfers Village propone anche rilassanti beach bar, fantastica moda surf e le ultime novità in fatto di tavole.

Anche dal punto di vista tecnico THE WAVE è un vero capolavoro: dispone di un sistema ad acque profonde unico nel suo genere, può quindi essere cavalcata anche con normali tavole da surf con pinne. Questo produce un feeling molto più realistico che con altre onde statiche. Per principianti e professionisti la vasca produce onde di diverse altezze, che vanno da 1 a 1,5 metri. Grazie a dieci pompe l’acqua, riscaldata a 25 gradi e profonda 1,40 m, viene pompata generando onde per un divertimento senza fine.

THE WAVE è un progetto Citywave sviluppato dagli ingegneri Susi e Rainer Klimaschewski.

Viaggio nel mondo dei superyacht e dei loro allestimenti
Nei padiglioni 5, 6 e 7a si presentano gli espositori della boot , che rappresentano il segmento superyacht, tender per grandi yacht, costruzione di superyacht e allestimenti per superyacht.

L’esigente pubblico della boot non rimarrà certo deluso il prossimo gennaio: già ora si prevede che ad esempio il padiglione 6, che ospita i superyacht, sarà al completo. Questo padiglione è un sogno per gli amanti di grandi yacht. Partecipano tutte le aziende leader di settore che offriranno ai visitatori una meravigliosa esposizione delle imbarcazioni.

Nel padiglione 6 saranno esposti complessivamente 60 superyacht di lunghezza fino a 30 metri, il meglio del meglio che questo segmento del mercato nautico ha da offrire in questo momento. Per gli espositori, gli organizzatori della fiera e gli spedizionieri spesso non è un compito facile, poiché prima della boot l’arrivo delle barche deve essere pianificato nel minimo dettaglio. Molte delle bellezze, infatti, non possono viaggiare via terra, ma sfruttano la posizione dell’area fieristica vicino all’acqua, lungo il Reno, una delle idrovie più importanti d’Europa per navigare sul fiume fino a Düsseldorf. Alcune viaggiano addirittura insieme ad un massimo di 5 barche su un pontone caricato a Rotterdam. Una volta arrivati a Düsseldorf gli yacht vengono trasportati direttamente dal pontone fino al padiglione mediante trasportatori. Michelidakis: “Anche per la boot 2017 attendiamo di nuovo un pontone con cinque imbarcazioni. Il suo arrivo è previsto attualmente per il 5 o 6 gennaio 2017.”

Esclusivi progetti di costruzione di yacht, modelli di yacht di lusso, subfornitori, progettisti e architetti dimostreranno nel corso della Super Yacht Show, nel padiglione 7a, che nella costruzione di yacht nulla è impossibile. La novità è costituita dall’evento fieristico boot INTERIOR, dedicato alla rifinitura e all’arredamento dei mega-yacht di proprietari esigenti. Aumenta infatti la richiesta di zone spa dotate delle tecnologie più avanzate, di cabine più silenziose, di materiali costosi per un design esclusivo. Organizzatori congiunti della fiera dell’arredamento nell’ambito della boot 2017 sono la Fiera di Düsseldorf e la rivista BOOTE EXKLUSIV, dedicata ai superyacht e pubblicata dal Delius Klasing Verlag. L’obiettivo per il futuro è quello di sviluppare una gamma di prodotti ancora più ampia nel settore B2B della boot. Si sono infatti prenotati il gruppo di lavoro “Deutsche Yachten – Superyacht Germany” nonché lo stand collettivo dei costruttori di yacht francesi.

Il passaggio della German Superyacht Conference, organizzata dal Delius Klasing Verlag, dall’Elba al Reno, è in perfetta sintonia con l’offerta presentata nei padiglioni 5, 6 e 7a. Un gruppo di relatori di alto profilo rafforza l’immagine esclusiva dei padiglioni della boot dedicati ai superyacht. Il Vice Presidente Design di Daimler AG, Gorden Wagener, terrà un discorso sul tema “Transfer of Design”. Wagener è ritenuto uno dei più importanti designer di automobili del mondo e con lo sviluppo della Arrow 460-Granturismo ha appena proiettato il marchio Mercedes nel mondo della nautica. La Superyacht Conference si terrà il 25 gennaio presso l’Hotel Intercontinental di Düsseldorf.

L’amato segmento degli accessori
Sono oltre 50.000 i visitatori attirati ogni anno a Düsseldorf dal segmento della boot dedicato a motori e accessori tecnici, attrezzature, strumenti quali alimentatori elettrici sotto forma di generatori classici o modelli a energia solare, comprese eliche più efficienti. I padiglioni 10, 11 e 12 sono dunque un segmento molto amato della boot. Una novità assoluta della prossima fiera sarà, tra l’altro, la produzione in serie del fuoribordo turbo diesel Neander Dtorque della Neander Motors.

Lo sport velico nei padiglioni 14 a 17 con oltre 360 espositori
Oltre 360 costruttori di barche e yacht a vela, multiscafi, barche cat, day sailer e derive saranno presenti alla boot il prossimo anno. Questo fa della boot la vetrina di presentazione più importante al mondo per ogni forma e classe di imbarcazione a vela e i padiglioni 14 a 17 si trasformano in un gigantesco centro di vela.

Petros Michelidakis: “nei padiglioni dedicati alla vela ce n’è per tutti i gusti. Abbiamo una gamma di proposte estremamente ampia e nel settore multiscafi e day sailer registriamo persino ulteriori ampliamenti. Quale appassionato di vela non vedo l’ora di vivere nei padiglioni l’atmosfera attiva ed entusiasmante e lo spirito della vela.

Promozione dello sport velico
La boot non è solo una vetrina nautica per barche e yacht, ma da molti anni si è posta come obiettivo la promozione delle giovani leve dello sport velico. Portabandiera di questa missione è la velista Constanze Stolz, originaria di Düsseldorf, che nella nuova area di allenamento a Kiel punta con la classe di barche 470 ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. La sua attività è sostenuta e sovvenzionata tra l’altro dalla boot Düsseldorf.

Oltre alla presentazione delle imbarcazioni nei padiglioni, la promozione dello sport velico rappresenta un altro pilastro della boot. Tra l’altro, essa sponsorizza le tradizionali regate di Kiel e Travemünde. La scuola di vela della boot attira ogni anno centinaia di principianti sull’acqua del padiglione 14, dove grandi macchine del vento assicurano la giusta brezza. Nel corso della boot 2016 si sono contati 4.000 giovani leve del mondo della vela.

Cooperazione tra la Fondazione Principe Alberto e la Deutsche Meeresstiftung
È dell’ultima ora la notizia secondo cui la boot Düsseldorf insieme alla Fondazione Principe Alberto di Monaco e alla Deutsche Meeresstiftung annuncerà la loro collaborazione alla boot 2017. “Per noi organizzatori della boot è un grande onore poter presentare le due importanti organizzazioni e il loro lavoro finalizzato alla tutela dei mari. Il nostro obiettivo è presentare a importanti imprese e decisori il tema della tutela del mare”, annuncia soddisfatto Michelidakis.

670.000 persone fanno immersioni ogni anno
Fare sub è in voga, estremamente divertente e diventa sempre più popolare. La boot Düsseldorf conferma queste affermazioni, poiché i padiglioni 3 e 4, in cui sono esposte attrezzature da sub, mute ed equipaggiamento all’avanguardia, riscuotono molto successo. Saranno ancora una volta presenti le aziende leader a livello internazionale per “l’hobby più bello del mondo”, come lo definiscono entusiasti i subacquei. In Germania 670.000 persone praticano sub con regolarità e la tendenza, sia qui che negli altri paesi europei, è da anni in continuo aumento. Alla boot li attende un ampio programma informativo sul tema della formazione subacquea presso le organizzazioni leader quali International Aquanautic Club, Padi, Protec, PSS worldwide, SSI nonché presso l’associazione tedesca di subacquei sportivi Verband Deutscher Sporttaucher. I padiglioni dedicati allo sport subacqueo offrono quindi un’ottima opportunità per prepararsi, nel mezzo della stagione fredda, alle prossime immersioni e per informarsi sulle nuove regole da osservare nelle immersioni.

Le destinazioni per viaggi sub attirano con mondi subacquei da sogno
Le destinazioni per la pratica dello sport subacqueo illustrate alla boot non riguardano solo la semplice formazione e la tecnica, ma sono vere e proprie mete da sogno. Tra queste vi sono le destinazioni di viaggio molto richieste e quelle esotiche, in grado di rapire il visitatore nei loro meravigliosi mondi subacquei. Sono quindi presenti con partecipazioni collettive le Filippine, le Azzorre, Fuerteventura, l’Indonesia, il Portogallo e le Honduras e per la prima volta anche la Sardegna presenta i suoi interessanti siti d’immersione. Chi preferisce le acque interne al mare potrà informarsi presso il Tauchclub Dachstein-Salzkammergut sulle eccezionali condizioni di immersione nell’affascinante mondo subacqueo del Lago di Hallstatt.

Prove di immersione alla boot
I visitatori che avranno poi voglia di fare sub potranno immergersi di persona nella piscina di 6 x 4,60 metri e profonda 1,80 m con l’attrezzatura da sub completa. Muta, bombola dell’aria, erogatore e pinne saranno messi a disposizione gratuitamente e istruttori competenti delle organizzazioni leader dello sport subacqueo e della formazione forniranno consigli e suggerimenti.

“Living at sealevel” nel beach resort
“Living at sealevel” è il motto del beach resort alla boot 2017. Il nuovo settore della fiera presenta hotel, club vacanze ubicati vicino all’acqua – mare o acque interne - che si distinguono per un’ampia offerta di sport acquatici. Nel padiglione 13 dedicato al turismo acquatico, gli operatori illustrano tutta la varietà di sport vicino, dentro e sull’acqua. È la forma di vacanza ideale per chi partecipa prima a un charter e desidera poi trascorrere un’altra settimana di vacanza attiva in un hotel situato direttamente vicino all’acqua.

Le crociere amate come non mai
Il posto giusto per chi desidera trascorrere la sua vacanza da sogno completamente sull’acqua è il Cruise Pavilion. Nel mercato dei viaggi marittimi, nel padiglione 14, le aziende leader del settore propongono le mete ambite delle vacanze in crociera. In questo modo la boot Düsseldorf coglie lo spirito dei tempi, poiché il numero di crocieristi da anni è in continua crescita in tutta Europa e nel 2015 ha raggiunto la cifra record di 6,6 milioni di persone.

Play Now! Gioca con noi! Partecipa! La nuova campagna pubblicitaria della boot
E la terza della serie è “Play Now”! Dopo la fortunata linea pubblicitaria Multipicture, che ha dato il via al rilancio del marchio della boot 2010, passando per ‘360 ° Wassersport‘ erleben’ (Vivi gli sport acquatici a 360°) nella campagna ori con atleti di successo in veste di ambasciatori del proprio sport, ora il protagonista è l’appassionato di sport acquatici. Michelidakis: “Con ‘Play Now’ invitiamo tutte le persone che amano lo sport dentro e sull’acqua a partecipare e a venire alla boot per conoscere meglio quell’atmosfera unica che si respira da noi a Düsseldorf. Nel bel mezzo dell’inverno puntiamo i riflettori sugli sport acquatici e il clima vacanziero e invitiamo i nostri visitatori a sognare l’estate.”

“Play Now” è una campagna autentica e ricca di azione. Osservando le foto e i video si percepisce che ‘Play Now’ è stata sviluppata da chi pratica sport acquatici per chi pratica sport acquatici. Qui entra in gioco la passione per lo sport. “Play Now” è sinonimo di divertimento e intrattenimento, curiosità e sperimentazione, ma anche di informazione e scoperta ed è l’inizio di una passione per l’acqua e lo sport.

La boot di Düsseldorf, la fiera degli sport acquatici più importante del mondo, propone in undici categorie riprese realistiche di persone che si divertono praticando il proprio sport. Che si tratti del pescatore che mostra con orgoglio la propria preda, del canoista prima si lanci sul torrente tra le rocce scoscese, del kite surfer che sfreccia sul mare, del velista in una fresca brezza, dello Stand Up Paddling (SUP) su un fiume solitario, della coppietta sul superyacht di lusso, del windsurfer in volo dopo il salto fuori dall’acqua, del sub in compagnia dello squalo balena nelle profondità del mare, del wakeboarder che attaccato al cavo scivola sul lago, della corsa con il veloce motoscafo o della prossima vacanza da sogno vicino all’acqua, i soggetti della campagna scatenano semplicemente la voglia di acqua e di “mare”.

In questo modo “Play Now” rispecchia anche lo spirito della boot. Qui, nelle grigie giornate di gennaio i visitatori potranno sognare le vacanze, ma anche provare attivamente discipline sportive che si possono praticare solo in estate. Nei mondi tematici della boot, distribuiti in 17 padiglioni, è possibile sperimentare dal vivo il wakeboarding e lo skimboarding, il SUP, le immersioni, la canoa, la vela, la pesca e, quale novità nella boot 2017, persino cavalcare onde vere. Molto divertimento in acqua quindi e, allo stesso tempo, il visitatore potrà informarsi o anche acquistare i nuovi “giocattoli acquatici”, come il canotto per i bambini, una nuova tavola da surf per la mamma sportiva, una veloce barca a vela per il papà o uno yacht a motore per l’intera famiglia. “La nostra nuova campagna illustra le undici categorie sportive della boot in modo tanto realistico e coinvolgente che ogni amante degli sport acquatici vorrebbe certamente partecipare a Play Now,” spiega Michelidakis.

Circa 1.800 espositori provenienti da 60 Paesi in 17 padiglioni
Alla boot 2017 parteciperanno circa 1.800 espositori provenienti da 60 Paesi in 220.000 metri quadrati. I 17 padiglioni fieristici sono tutti occupati ed offrono un quadro completo del mercato mondiale relativo agli sport acquatici. Michelidakis: “Le aziende espositrici destinano il proprio budget fieristico specificamente alla fiera di Düsseldorf per potersi presentare a noi in tutto il loro splendore. La boot è la vetrina nautica più grande del mondo: a Düsseldorf sarà possibile ammirare più di 1.800 imbarcazioni. “Oltre il 50 percento degli espositori arriva ormai dai paesi europei e d'oltreoceano. Dominano le nazioni che vantano una grande tradizione negli sport acquatici, come Olanda, Italia, Francia e Gran Bretagna.

Andare in barca e praticare sport acquatici è divertente, tuttavia queste discipline rappresentano anche una parte importante dell’economia mondiale. Secondo i dati dell’ICOMIA, International Council of Marine Industry Associations, l’anno scorso erano 100.000 le imprese nel mondo impegnate nella costruzione di barche e yacht. Esse danno lavoro a 1.000.000 di dipendenti, che producono circa 25 milioni di barche e yacht all’anno. Il fatturato annuo del settore ammontava nel 2015 a 40 miliardi di dollari statunitensi, metà di questi prodotti in Europa, dove lavorano nel settore della costruzione di barche e yacht 280.000 persone.

Cathrin Imkampe
(Assistenz)
Tel.: +49 (0)211 4560-589
Fax: +49 (0)211 4560-87589
ImkampeC@messe-duesseldorf.de

Tania Vellen
(Referent)
Tel.: +49 (0)211 4560-518
Fax: +49 (0)211 4560-87518
VellenT@messe-duesseldorf.de